• Giardino di Villa Annamaria

    via Giosuč Carducci nr.3, Chiarano - Arco (TN)

  • 25 MAGGIO, ORE 20:45

  • Ingresso Libero


NEL GIARDINO DI SHAKESPEARE

25 maggio 2018, ore 20,45 - ingresso gratuito

Teatro e musica alla corte di Elisabetta I d'Inghilterra

Nel 220 anniversario della nascita di Andrea Maffei, senatore, poeta, librettista e traduttore trentino; Ensemble Arco Antiqua a.p.s.c. presenterà una serata dedicata alla lettura di alcuni brani Shakespeariani scelti tra i migliori passi delle traduzioni del Maffei. Accanto alle letture, splendidi brani tratti dal repertorio del primo Seicento inglese verranno contamiati con sonorità jazz, ad opera di due musicisti di grande bravura: la cantante Sabrina Santorum e il liutista Andrea Antonel. Anche nelle contaminazioni Arco Antiqua non rinuncia alla sua sensibilità storica: verranno utilizzati diapason e temperamenti adeguati mentre la cantante sperimenterà l'utilizzo della pronuncia originale dell'Early Modern English.
Interpreti: Sabrina Santorum - Voce, Andrea Antonel - Liuto, Elisabetta Prandi - voce recitante, Guido Trebo - direttore musicale e regista.
Introducono l'evento Patrizia Soprano e Giancarla Tognoni
Prenotazione dei posti gratuita: prenotazioni@arcoantiqua.it

Al termine del concerto: degustazione gratuita di squisitezze locali a cura della Guesthouse da Gianni

 



IL GIARDINO DI VILLA ANNAMARIA

Via Giosuè Carducci, 3 - Arco (Tn)

Il parco di Villa Annamaria, curato personalmente da Ivano, è inserito in un territorio che gode dei benefici climatici che il grande Lago di Garda offre ai luoghi che lo circondano. Clima temperato e ricchezza d’acqua, nel contesto del soleggiato ambiente gardesano, sono gli elementi che hanno consentito l’ottimale sviluppo di piante di origine mediterranea come lavanda, rosmarino, alloro, timo, mirto, fichi d'india, agrumi, agavi, olivi, palme ed essenze esotiche presenti in vicinanza della villa. Per la prima volta tali piante sono state inserite ad Arco nei parchi e nei giardini di tipo paesaggistico, o “all’inglese”, durante il periodo asburgico, quando la nobiltà austriaca aveva ingaggiato una vera e propria corsa al giardino più bello. Bellissimi esemplari di olivi, uno svettante esemplare di sequoia, molte Chamaeropes excelsae, diverse Chameropes humiles, una profumata magnolia e molte altre specie arboree e arbustive fanno di questo parco un vero, invitante paradiso. Il parco è racchiuso da un tipico muro di cinta in sasso e la sua estensione attuale è di più di 2000 mq. Tutto l’insieme sembra disposto secondo un’armoniosa apparente casualità, come lo sono i giardini all’inglese. Le piante qui introdotte, grazie al clima temperato e alla ricchezza idrica del terreno, hanno trovato un ambiente molto favorevole per la loro crescita rigogliosa. Realizzato con attenzione e grande ricchezza botanica, il parco offre scorci e angoli di particolare bellezza scenografica, soprattutto lungo i percorsi d’acqua, il laghetto, la piscina, con i giochi di luce tra gli azzurri e il riverbero dell’acqua, le diverse tonalità di verde delle piante e del tappeto erboso. In autunno è di grande suggestione il contrasto cromatico dato dal colore cangiante delle piante attorno al laghetto. E' di grande effetto l'azzurro intenso della piscina in contrasto con il verde scuro delle palme, l'argento degli olivi, e il colore rosso brunito, ruggine, delle foglie degli aceri prossime alla caduta invernale. Questo luogo così gradevole è una rigenerante oasi di benessere psico-fisico, dovuto all’insieme di vari elementi primari: l'acqua salata della piscina, il fresco verde dei tappeti erbosi e l’aria balsamica, ossigenata dalle numerose piante presenti.

 


THANKS TO:

l'evento è realizzato in collaborazione con:

 

    
 

ANDREA ANTONEL

Liuto

Ha iniziato la sua educazione musicale a 10 anni come corista, poi con lo studio della chitarra classica. L’esperienza vocale e strumentale lo ha portato a apprezzare il repertorio rinascimentale e barocco. La decisione di cimentarsi in questa musica si è formata studiando gli strumenti a corda al Conservatorio “B. Marcello” di Venezia con Tiziano Bagnati, e ha conseguito il “Compimento Inferiore” nel 2009 al liuto rinascimentale. Ora sta terminando gli studi con Rolf Lislevand alla Musikhochschule di Trossingen. Ha seguito corsi e masterclasse di liuto con Paul O'dette e Jacob Lindberg, e tecnica vocale con Andreana Galante, e musica da camera con Sigiswald Kuijken, Kees Boeke. Tiene concerti solistici al liuto e alla tiorba. Collabora con vari gruppi da camera vocali e strumentali e orchestre al basso continuo. È cofondatore dell’ensemble Consonanze Stravaganti, ha lavorato con ArcoAntiqua, Soqquadro Italiano, Ring Around Quartet, Cappella Altoliventina, Rossoporpora Ensemble, prendendo parte a concerti, trasmissioni radiofoniche tra cui Rai radio3 in diretta da Quirinale, incisioni per Classic Voice e Tactus, inoltre tiene concerti solistici secondo la prassi del canto al liuto su repertorio del primo seicento italiano e le canzoni da battello del settecento veneziano. Ha tenuto concerti-conferenza sul legame fra la musica e lirica d’amore del XII e XIII secolo di Trovatori e Trovieri, cantando e suonando l’accompagnamento col Salterio
 

GUIDO TREBO

Direttore

Diplomato in canto presso il Conservatorio F.A. Bonporti di Riva del Garda si è poi laureato col massimo dei voti in Canto Rinascimentale e Barocco presso il Conservatorio di Vicenza. Finalista e premiato in vari concorsi lirici come l'"Anselmo Colzani" di Budrio, il "Lauri Volpi" di Latina e l'"Adolfo Tirindelli" di Conegliano decide di dedicarsi all'interpretazione del repertorio barocco. Trebo ha cantato e recitato, interpretando ruoli principali, nei più prestigiosi teatri italiani come l'Ariston di San Remo, il Bagaglino e il Teatro Olimpico di Roma, il Teatro di Verdura di Palermo, il Teatro Nuovo e il Teatro San Babila di Milano, il Donizetti di Bergamo, il Coccia di Novara, il Teatro Sociale di Trento ecc.. Diretto da importanti direttori d'orchestra come P. Borgonovo e C. Hogwood. Ha inciso per Bongiovanni, Anima, Velut Luna e Rainbow Classic. Ha partecipato a trasmissioni radiofoniche per la Radio Vaticana e per la WNYC di New York.
 

ELISABETTA PRANDI

Voce recitante

Anno 1995. Frequenta il Liceo Classico A.Maffei a Riva del Garda dove scopre la sua passione per l'arte e la poesia. Frequenta poi il corso di recitazione e pratica scenica presso “Teatro a l'Avogaria&Scuola Giovanni Poli” a Venezia dove studia Commedia dell'Arte con Eleonora Fuser e Giorgio Bertan, recitazione con Stefania Felicioli (Premio Eleonora Duse 1992 e 2000) e canto con Antonella Meridda (soprano presso Teatro la Fenice). Continua il suo percorso focalizzandosi sulla voce frequentando corsi di dizione e lettura interpretativa presso la scuola di teatro e cinema “EstroTeatro” a Trento. Ha collaborato con la rete locale Telegarda Trentino e ha prestato la voce a vari documentari locali. Attualmente è membro attivo della Radio Universitaria Sanbaradio. Il suo percorso formativo è ancora in fase di elaborazione e ha come scopo primario la sperimentazione in campo artistico.
 

SABRINA SANTORUM

Voce

Sabrina Santorum nasce a Riva del Garda nel 1998. Si avvicina in giovane età al mondo della danza classica e delle arti performative, per poi appassionarsi al musical e alla musica jazz. Nel 2010 si iscrive al corso di musical del Centro Artistico Metroart di Riva del Garda; frequenta per otto anni il corso di canto moderno. Nel marzo del 2014 collabora con Arco Antiqua in una rappresentazione sacra della Passione, recitando al fianco dell’attrice Cristina Chiaffoni con la regia di Sonia Grandis. Nel 2017 si diploma al liceo linguistico di Riva del Garda e ottiene il Certificate in Advanced English (C1) rilasciato dall’Università di Cambridge. Il suo interesse per la lingua inglese le ha permesso di approfondire la cultura inglese e americana, studiare la pronuncia e prendere parte a scambi culturali in Europa. Ha partecipato ad ogni edizione del torneo di dibattito in lingua inglese “Word Games” promosso dall'Università degli Studi di Trento, ricoprendo il ruolo di argomentatrice, contro-argomentatrice e di tutor delle squadre di dibattito. Attualmente studia comunicazione multimediale all’Istituto Pavoniano Artigianelli per le Arti Grafiche e collabora con la band Usual
 


PERNOTTAMENTO CONSIGLIATO:

Da Gianni Room and Breakfast