• Chiesa dell'Inviolata

    Via Roma - Riva del Garda (Tn)

  • 06 ottobre, ORE 20:45

  • Ingresso Libero


SECONDA PRATTICA

ore 20,45 - ingresso gratuito

La riforma della musica al tempo del Barocco

In perfetta assonanza con lo splendido tempio dedicato a S. Maria Inviolata, l'ensemble Consonanze Stravaganti (composto da un soprano, una violinista ed un liutista) presenterà un programma di musica vocale e strumentale della prima metà del Seicento. Il programma partirà dalla figura di Claudio Monteverdi, di cui quest'anno si festeggia il 450mo anniversario della nascita, per esplorare la musica di autori attivi nei maggiori centri di produzione musicale italiana dell'epoca: Venezia e Roma
Interpreti: Consonanze Stravaganti; Linda Przybiernow - direttice
Prima del concerto ci sarà una breve visita guidata all'edificio storico.
Free After-concert aperitif: I sapori del territorio; percorso culturale enogastronomico offerto dalla Guesthouse da Gianni in collaborazione con il Bar Roma.
Prenotazione dei posti gratuita (fino alle ore 17:00 del giorno prima del concerto): prenotazioni@arcoantiqua.it
 
Sii orgoglioso di contribuire ai nostri prestigiosi eventi con una donazione

 




CHIESA DELL'INVIOLATA

Viale Roma nr.50, Riva del Garda

La Chiesa dell’Inviolata è il più insigne monumento di Riva. E’ stata edificata nel 1603 e consacrata nel 1636 per l’impegno di Gaudenzio Madruzzo e di sua moglie Alfonsina Gonzaga come luogo di pellegrinaggio a custodia di un tabernacolo miracoloso. La chiesa è di un elegante stile barocco. All’esterno è a pianta quadrata, all’interno ottagonale con cinque altari, tre porte, area volta con affreschi e stucchi, confessionali di legno scolpito, pavimenti di marmo. Il dipinti dietro all’altare maggiore che custodisce l’immagine della Madonna miracolosa; nel coro pitture a fresco ed eleganti stalli scolpiti con scene della Bibbia. Le pale degli altari sono rispettivamente del Palma il Giovane S. Carlo Borromeo e S. Gerolamo. I dipinti a muro, ad olio, sono di Pietro Ricchi detto il Lucchese, quelli della cupola cono attribuiti a Teofilo Polacco. Gli stucchi bianchi, neri e dorati sono opera di Davide Reti (1609) la cui firma si trova a destra entrando dalla porta maggiore. Fu annesso al Convento dei Gerolimini (fino al 1807), poi (1816-1848) dei Frati Minori conventuali e poi ancora (dal 1877) all’Istituto del Sacro Cuore di Gesù. Ora è di proprietà comunale.

 


THANKS TO:

l'evento è realizzato in collaborazione con:

 

    
  
   

CONSONANZE STRAVAGANTI

Ensemble vocale e strumentale

Consonanze Stravaganti è stato fondato da Linda Priebbenow e Andrea Antonel con l'intento di riscoprire il repertorio seicentesco italiano e la prassi esecutiva dell'epoca suonando con strumenti originali. Nonostante la recente formazione, Consonanze Stravaganti si è già esibito in alcuni festival di musica antica, quali il “Palazzo Marino in Musica” a Milano, “Festival Cusiano” sul Lago d'Orta, “Arco Antiqua” Festival del Lago di Garda e in diversi concerti in Italia e all'estero, proponendo programmi tematici come “La primavera dei dolci e languidi sospiri”, "Stilus Italicus", "la Corte di Cristina" e "I venti dei serenissimi fasti", in collaborazione con violoncellista Nicola Paoli e organista Jean David Waeber.Di recente è nata una stretta collaborazione con il soprano Graziana Palazzo, volta ad approfondire il repertorio vocale italiano del XVII e XVIII secolo prestando particolare attenzione alle composizioni per soprano e violino. Linda Priebbenow nata in Australia, si è trasferita a Milano per studiare violino barocco con Stefano Montanari presso la Milano Scuola Civica di Musica. Attualmente sta completando il biennio di violino barocco con Olivia Centurioni presso il conservatorio di Novara. Collabora stabilmente con diversi ensemble italiani, francesi e svizzeri suonando in diversi festival di musica antica in Europa. Andrea Antonel nato a Pordenone, ha studiato liuto e tiorba a Trossingen (Germania) con Rolf Lislevand diplomandosi con il massimo voto. Attualmente prosegue gli studi seguendo il biennio csempre nella classe di Rolf Lislevand. Collabora come continuista in ensemble italiani e spagnoli e si esibisce come solista in diversi festival di musica antica. Graziana Palazzo ha studiato canto lirico presso il conservatorio di Bari e nel 2015 ha conseguito il diploma di secondo livello presso il conservatorio di Napoli. Attualmente si perfeziona con Sonia Prina. Si esibisce come solista in opere e concerti in Italia e Francia.
 

LINDA PRZYBIERNOW

Direttore

Linda Przybiernow, nata in Australia, è stata introdotta nel mondo della musica antica durante lo stage finale per il diploma di violino, poi si è ispirata a Barbara Jane Gilby and Geoffrey Lancaster. Ha coltivato questa passione con Paul Wright, Julia Fredersdorff, e Rachael Beesley uttilizzando le migliori risorse in Australia, e suonando con vari ensemble di musica antica. Sta terminando gli studi in Italia con Stefano Montanari alla Scuola Civica di Musica di Milano. Ha seguito i corsi a Urbino, a Abbiategrasso, a Daroca (Spagna), e con Accademia Bizantina (Italia), Tafelmusic Baroque Summer Institute (Canada), Wallfisch Band Masterclass a Perugia, e per approfondire lo studio della viola d'amore, Internationales Seminar für Alte Musik a Zell, Austria. Ha lavorato con Enrico Onofri, Eliza Citterio, Elizabeth Wallfisch, Lorenzo Ghielmi, Suzanne Scholz, Luca Guglielmi, Alfredo Bernadini, François Fernandez, Antonio Frigé, Diego Fratelli e Jeanne Lamon. Ha partecipato al festival MITO a Milano, al Festival di Rovereto, e suona con Orchestra Verdi Barocca, Arcomelo Ensemble, Ensemble Pian & Forte, Orchestra Barocca della Scuola Civica e altri ensemble e orchestre di musica antica. Nel 2012, Linda ha formato l’ensemble, Consonanze Stravaganti, col quale ha tenuto concerti in Italia e in Svizzera. È anche la violinista di De Sphaeris, ensemble di musica antica che unisce musica e danza barocca.
 


PERNOTTAMENTO CONSIGLIATO:

Da Gianni Room and Breakfast